*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


In questo articolo voglio metterti in guardia dall’uso molto "fantasioso" che Google sta facendo ultimamente della corrispondenza Generica.

Saprai che la corrispondenza generica in AdWords è tale quando scrivi una parola chiave senza apici né virgolette.

Se punti sulla keyword vendita scarpe per esempio, Google mostrerà tutti i tuoi annunci anche a chi cerca vendita scarpa (al singolare), vendita scarpe roma, e addirittura scarpe in vendita.

Insomma Google cerca da solo di estende il concetto che tu intendevi quando hai puntato su quella parola chiave.

Formalmente lo fa per aiutare l’inserzionista a lavorare di meno. Ma attenzione: ricorda che Google è un’azienda che innanzitutto persegue il suo interesse (ne parlavo già qui).

Ecco che allora una funzione utile può diventare anche "pericolosa" per l’inserzionista.

Recentemente Google infatti nella corrispondenza generica ha aggiunto anche i sinonimi.

Quindi il tuo annuncio per vendita scarpe apparirà anche per vendita calzature.

Qui le cose cominciano già a farsi "pericolose", infatti non ti nascondo che spesso i sinomini di Google sono molto "estesi" e portano a mostrare i tuoi annunci per ricerche anche non pertinenti.

Esempio: punto su hotel roma. E lui può decidere di mostrare il mio annuncio anche su "bed and breakfast roma". Ovviamente sono due cose per me molto diverse, per Google non sempre.

Non solo!

La nuova funzione chiamata expanded broad match (corrispondenza estesa "allargata) ora data una keyword come toner automaticamente espanderà le visualizzazioni dell’annuncio anche ai modelli di toner presenti come NEC Supersrcipt 860 . Ovviamente siamo solo all’inizio dell’uso di questo nuovo algoritmo, ma per difendere la pertinenza delle proprie inserzioni è bene tenere conto di tutto questo. Puoi trovare maggiori informazioni qui (in inglese).

Soluzioni Possibili a questo?

  1. Usate tante parola a corrispondenza inversa!
  2. Usate la corrispondenza generica solo con keyword composte da 3 parole in su (sotto quel numero lasciate stare, la fantasia di Google può far mostrare i vostri annunci anche per ricerche assolutamente non pertinenti).

Altre considerazioni su questo in uno dei prossimi articoli….


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***