*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


Nel precedente articolo ho parlato di Pay Per Click.

La traduzione in brand aziendali di questa parola (in Italia) è: Google AdWords e Yahoo Search Marketing.

Adwords infatti è lo strumento PPC di Google, il motore in assoluto più utilizzato in Italia e nel mondo. Yahoo è l’unico concorrente di rilievo (poi c’è anche Miva ma ha un business molto più ridotto).

Perché AdWords è così efficace?

Ci sono 2 motivi fondamentali:

  1. Garantisce alti volumi di traffico rispetto a Yahoo Search Marketing e agli altri concorrenti (in virtù dell’altissimo traffico generato dal motore).
  2. Il sistema è altamente ottimizzato sulle esigenze dei clienti, ed è in continua evoluzione. YSM invece è sempre in ritardo come evoluzione, nonostante sia stato di recente modificato "ispirandosi" (male) a Google AdWords per tentare di emularne le prestazioni (tentativo fallito secondo me, anche se un grosso passo avanti l’hanno effettivamente fatto).

Il punto 2, ovvero l’operatività della piattaforma, è un aspetto molto importante e da non sottovalutare.
Infatti ci sono diversi elementi che sono necessari quando si fa una campagna in PPC.

Per esempio la possibilità di:

  • fare split test in modo rapido.
  • avere rapporti dettagliati e scalabili.
  • inserire un grande numero di parole a corrispondenza inversa.
  • selezionare il target geografico velocemente.
  • etc. etc.

La tendenza di Google è quella di NON DARE LIMITI all’utente.

Puoi inserire (quasi) quanti split test vuoi, quante inverse vuoi, etc.

Il messaggio è: rendi la tua campagna produttiva come vuoi tu.

La tendenza di Yahoo è quella del NON PUOI. "Usa massimo TOT parole", "fai questo SOLO in italia" (non puoi fare geotargeting in diversi paesi senza aprire una account in ogni paese), e mille altre limitazioni.

Insomma: una vera seccatura.

Ecco perché Google AdWords oggi è SEMPRE consigliabile rispetto a YSM (che oggi sopravvive solo in virtù della minore concorrenza che ha e i costi per click mediamente più bassi).

Il mio consiglio, se vuoi utilizzare il PPC, è di partire dal sistema più versatile: Google AdWords


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***