*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


In questo articolo voglio sfatare con te un "falso mito".

"La campagna con Targeting di Posizionamento (ex Campagna di Contenuti) non funziona. Si riceve poco traffico, e il traffico è di bassa qualità."

O almento questo è quanto sento dire in giro in proposito. Personalmente non sono d’accordo.

Anzi… ecco alcune considerazioni.

La campagna con targeting per posizionamento costa mediamente molto meno di una campagna con targeting per parola chiave.

Visto che ciò è (quasi) sempre vero, perché quasi tutti si impegnano ad ottimizzare al massimo la campagna con targeting per parola chiave, e quasi nessuno quella di posizionamento?

La risposta è semplice: quella di posizionamento segue delle logiche diverse, e pertanto l’ottimizzazione va fatta in maniera diversa, ma pochi ne tengono conto. Così tale campagna risulta essere per loro NON profittevole.

Ecco alcune considerazioni:

  • Innanzitutto cambia la tipologia di clientela.

    Da una parte (targeting per parola chiave) stiamo puntando su clienti che Cercano attivamente il nostro servizio. Il che significa che sono predisposti a conoscerci per una certa parola chiave.
    Dall’altra ci sono persone invece che stanno facendo altro, e devono essere quindi "indotti" a seguire il nostro annuncio.

    Quindi per i due tipi di campagne servono annunci diversi: uno super focalizzato sulla coerenza con la parola chive, l’altro super focalizzato sull’attirare l’attenzione.

Ma ci sono altri vantaggi nell’usare tale tipologia di campagna.

  • Non è affetta da punteggio di qualità.

    Per cui il vostro annuncio può anche NON parlare della parola chiave che state utilizzando. Ciò è utile per esempio per le parole "a coda lunga (long tail)" che oggi sono più difficili da utilizzare nel targeting per parola chiave, in quanto influenzano negativamente il punteggio di qualità (qualora non presenti nella pagina di destinazione).

    Invece puntare ad esempio su [campagne adwords verona] in una rete di contenuti è una buona strategia, perché il mio annuncio verrà posizionato proprio in quei siti che contengono esattamente quella stringa (qualora usi la corrispondenza esatta) con il vantaggio che ho tutto lo spazio nell’annuncio per farmi conoscere e attirare l’attenzione, senza dover riportare la keyword per tenere alto il punteggio di qualità.

    Potrei ad esempio scrivere: "Acquisire Clienti a metà prezzo" (se ciò avesse senso per il mio business), senza nemmeno citare AdWords nell’annuncio, qualora la mia pagina di destinazione non sia pertinente ad AdWords, ma sia invece interessante per chi sta cercando AdWords (che in pratica vuole acquisire più clienti).

    Quindi l’unica pertinenza da mantenere sempre a quel punto è quella tra ANNUNCIO e LANDING PAGE, non più quella tra PAROLA CHIAVE e ANNUNCIO.
    Ma questo per un motivo di conversione della landing, non di punteggio di qualità.

    (Continua a breve…)

P.S.
Porta pazienza se questo articolo non è così facile da comprendere, mi rendo conto che è un po’ tecnico :)
E’ pensato sopratutto per chi ha già acquistato la mia guida, che ha gli elementi di base per capire di cosa sto parlando. Prometto che prossimamente tornerò su argomenti più “piacevoli” e facilmente leggibili ;)


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***