*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


Nell’articolo precedente si parlava dei vantaggi dell’usare il target per posizionamento in una campagna AdWords.

Continuamo qui il discorso con un altro articolo (nuovamente un po’ tecnico, pensato per chi ha già acquistato Business con AdWords ). Andiamo avanti:

  • Un altro vantaggio da non sottovalutare è che la rete di contenuti permette di aumentare il traffico a livelli (quasi) infiniti.

    Infatti mentre nella campagna per parola chiave dopo un tot di ricerche con le parole chiave pertinenti non posso più aumentare il mio business (a meno di andare su parole chiavi "estese" molto pericolose in termini di costi), con la campagna in targeting pet posizionamento posso addirittura puntare sui "target".

    Supponiamo infatti che io venda le mie campagne ai franchising.
    Se puntassi sulla keyword "franchising" per ottenere traffico, sarebbe un vero "bagno di sangue".
    Punteggio di qualità pessimo, costi proibitivi, e soprattutto conversioni quasi zero.

    Ma se invece creo una campagna in targeting di posizionamento dove punto sulle keyword franchising (e correlate), ma con un annuncio che parla di "Come acquisire clienti per franchising", il mio annuncio verrà posizionato in tutti i siti dove IL TARGET che mi interessa abitualmente naviga.

    E posso estendere il discorso a tutte le sottonicchie che voglio, senza la paura di dover pagare 8 euro a click perché affetto da Google Slap.

    Capisci la potenza di questo?

    Pensi di poter vendere i tuoi servizi agli avvocati? Cerca tutte le keyword che cercherebbe un avvocato, poi inseriscile in una campagna in target di posizionamento e infine crea annunci pertinenti a quel target. Estenderai in questo modo il tuo traffico a dismisura, pur mantendendo una logica di ROI profittevole.

Ci sono altre considerazioni interessanti da fare sul network di contenuti:

  • Oggi ci sono i filtri di Google, che permettono una maggior targhetizzazione dei propri annunci.
  • Puoi addirittura scegliere tu il sito dove andare, se te ne interessa uno in particolare .
  • Puoi usare la tecnica dell’interrompere il pensiero dell’utente (gia’ spiegata nella guida Business).

Detto questo secondo me la rete dei contenti (o di posizionamento) permette a volte di fare grandi salti di qualità in avanti nel proprio business.

Ovviamente ciò varia anche da alcuni fattori quali:

  • La presenza di concorrenti nella stessa rete (più bassa è, meglio è).
  • Il numero di siti che contengono AdSense e sono pertinenti a ciò che ci serve (più sono meglio è).

Il messaggio che voglio passarti comunque è questo: usa il targeting per posizionamento, usalo con i giusti criteri, e la tua campagna può fare un ottimo salto di qualità.

Ovviamente ricordati di tracciare in modo diverso le conversioni rispetto alla campagna per contenuti, e di tenere divise le statistiche.

Buon lavoro.


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***