*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


Molti clienti quando fanno i "conti della serva" per capire se il loro business è profittevole o meno, non tengono d’occhio la visione d’insieme.

Ultimamente per esempio ho diverse persone che mi scrivono per chiedermi se la promozione di prodotti a basso margine è, nel loro caso, possibile.

Mi chiedono: "il mio margine AdWords è sufficiente per promuovere il mio prodotto, venderlo e guadagnarci pagando i costi"?

La risposta è quasi sempre no.

Eppure in ogni nicchia c’è sempre qualcuno che lo sta facendo, e lo sta facendo da molto tempo (pertanto o continua a perdere soldi, oppure ha trovato il modo di guadagnarci).

Qual’è il loro "segreto"?
E’ molto semplice: per loro la vendita del primo prodotto è spesso non profittevole, o è comunque a ROI = 0 (=spendono quanto guadagnano), ma sanno che un cliente che ha già acquistato un loro prodotto oggi sarà molto più propenso ad acquistare altri prodotti domani (ispetto a chi non ha mai acquistato nulla).

Ecco quindi che il loro vero obiettivo non è vendere QUEL prodotto che pubblicizzano con AdWords, ma piuttosto il prodotto a maggior costo che pubblicizzano con l’email Marketing solo DOPO aver acquisito il cliente.

Il sistema corretto prevede quindi la creazione di una struttura di marketing a prezzi crescenti che qualifichi sempre di più i migliori lead acquisiti, e permetta di creare quindi anche business molto profittevoli partendo da prodotti a basso margine operativo.


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***