*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


Qualcuno ricorda che, a suo tempo, sono stato autore di “Affiliazione Vincente” insieme a Marco De Veglia, un corso che insegnava ad usare le affiliazioni per guadagnare con Internet.

In seguito abbiamo ritirato dal mercato il corso poiché erano talmente cambiate le condizioni di mercato che usare quelle strategie non aveva più senso.

Oggi però noto sempre di più una ripresa di questo particolare metodo.

Una delle strategie che vedo usare (anche su di me!) è quella dei blog d’opinione.

Ad esempio vedi qui un esempio di blog di opinioni su Giulio Marsala.

E’ un esempio che conosco da vicino perché l’autore è una persona che, dopo essere stato cliente, ha lavorato con me.

Se vedi il blog ha usato il suo tipico stile “pungente”, ma senza mai andare oltre le righe.

In pratica, a mio parere, ha fatto un buon lavoro.

La strategia è piuttosto semplice: si tratta di creare articoli di opinione (appunto) su un certo prodotto o, meglio ancora, su un brand.

Tanto per fare un esempio: se devi promuovere uno specifico ecommerce una buona strategia, anziché promuovere il singolo prodotto, può essere quella di scrivere una serie di articoli d’opinione (anche controversi) su quel marchio.

Dico anche controversi perché, come spiegato in un precedente articolo, sembra che le persone prendano le loro decisioni d’acquisto cercando PRIMA delle opinioni negative o controverse su un certo argomento.

Lo fanno per vedere “cosa di peggio può succedere se acquistano”.

Alla luce di questo, articoli “sottilmente controversi” possono portare buoni risultati.

In più questa è una strategia che, se usata in modo corretto, non dispiace al brand e porta sicuramente risultati.

Ovviamente come tutte le cose, anche questa dipende come la fai.

In Italia ho visto (anche proprio con me) delle persone che hanno usato male tale strategia, andando oltre i limiti.

Quando succede è seccante perché tocca far parlare gli studi legali (che io personalmente preferirei sempre non far parlare).

Tuttavia il fatto che ci siano persone che abusano di questa strategia, non vuol dire che non sia una strategia che può essere efficace e positiva per tutti (clienti, produttori e brand).

Pertanto se vuoi provare il mercato delle affiliazioni (a maggior ragione che oggi click bank è anche in Italiano), questo semplice metodo può diventare una possibile fonte di guadagno.


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***