*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


Qualche giorno fa uno dei miei studenti, Francesco Tinti (che tra l’altro mi dà moltissima soddisfazione visti i suoi lavori di alta qualità) mi ha segnalato una interessante aggiunta nella già complicatissima formula del punteggio di qualità di Google, che sarà attiva entro qualche mese.

Per chi non lo sapesse (ma se mi segui dovresti saperlo) il punteggio di qualità o quality score è quell’algoritmo che controlla il "Sistema Parola Chiave" (ovvero principalmente Annuncio + Landing Page + Sito Web) e in base a quello determina in larga parte il prezzo minimo della parola chiave, e in minima parte il posizionamento dell’annuncio a parità di costo.

L’annuncio dell’ultimo periodo è che un nuovo elemento nel calcolo del punteggio di qualità sarà il tempo di caricamento della pagina.

In particolare ci sarà dato un nuovo tool che assegnerà un punteggio di "velocità" (sembra da 1 a 2) per farci capire se la pagina carica ad una velocità normale o ridotta rispetto alla media (media decisa da Google).

Inoltre ci verrà fornita l’informazione del numero di redirect che il nostro annuncio deve fare per arrivare alla pagina di destinazione, in modo eventualmente da ridurli nel caso il caricamento sia troppo lento.

Cosa comporterà questo per gli inserzionisti?
A mio avviso per il 99% degli inserzionisti, nessun cambiamento (né nel marketing, né nell’ottimizzazione della campagna).

Tuttavia è un sintomo di come Google cerchi sempre un’ottimizzazione estrema del suo algoritmo di qualità, visto che ultimamente gli aggiornamenti sono frequentissimi (nell’ordine di quasi uno al mese).

Se capisci l’inglese puoi saperne di più qui.


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***