*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


Ciao,

Oggi ti segnalo una notizia veramente interessate.

Google ha introdotto di recente due nuovi rivoluzionari strumenti di ricerca di mercato (e analisi dei concorrenti), ampliando e migliorando il "vecchio" Google Trends (che è comunque ancora disponibile e attivo, e utile per cose diverse).

Il primo nuovo servizio che vorrei farti conoscere si chiama "Google Insight for Search", ed è come da migliore tradizione di Google attualmente in versione Beta.

Puoi trovarlo cliccando qui.

Vediamo velocemente cosa è possibile fare con questo nuovo strumento.

Una delle cose che puoi fare (e la grande novità che porta questo strumento) è capire quali parole chiave sono più ricercate in un certo settore, rispetto ad un certo periodo di tempo e in un certo luogo.

Ricerca per Settore

In pratica tu scegli il settore, e Google ti dice le 10 parole chiave più ricercate e le 10 parole chiave che hanno ottenuto il più grande incremento di ricerche rispetto al periodo precedente.

La cosa molto interessante è che puoi essere molto preciso sia sul periodo (anno di ricerca) sia sul luogo, e viene anche fornito un grafico che mostra l’andamento delle ricerche del settore nel suo complesso. Vedi un esempio nell’immagine qui, settore "Marketing Services" (poi bisognerebbe capire cosa Google inserisce in questo termine, ma è già qualcosa che ci sia…)

Nota i picchi di decremento interesse intorno a febbraio marzo di ogni anno (se non li vedi bene è perché nell’immagine sopra ho tagliato degli anni per fare impaginare correttamente l’immagine nel blog, ma puoi vederli cliccando qui).

Interessante… ma non saprei giustifcarli.

Ovviamente in questo caso ti ho mostrato il settore "Marketing Services" per l’Italia dal 2004 oggi. Si, perché tutti questi strumenti funzionano ANCHE per l’Italia (e questa è una bella notizia ovviamente!).

Lo strumento fornisce oltre al grafico anche le parole chiave del settore più ricercate nel periodo:

Puoi vedere che i risultati che appaiono sono tutti quelli che per Google sono relativi a "Marketing Services" (in questo caso).

Il numero che vedi vicino non è il numero di ricerche effettive che sono presenti nel periodo, ma un numero "normalizzato".

Ovvero se il picco massimo di ricerche è 100, gli altri dati sono una percentuale del massimo.

Quindi "piano marketing" è una parola chiave ricercata un decimo di "marketing".

Già questo grafico mi ha dato informazioni molto interessanti.

Per esempio che "piano marketing" fosse una delle keyword più ricercate nel settore non l’avrei mai detto.

Sospetto tuttavia che Google abbia un metodo tutto suo per dividere le keyword in settori, e finché non è ben chiaro come fa c’è da andare cauti nel fare le proprie valutazioni.

Un altro dato interessante che Google fornisce è il dato delle parole chiave a maggior incremento nel settore.

In questo caso "web marketing" è la parola a maggior incremento di ricerche rispetto al periodo precedente a quello che ho selezionato. Avendo io selezionato il periodo 2004-2008, è un dato che in effetti mi posso aspettare.

Ricerca per Parola Chiave

Anche il tool di confronto tra le parole chiave è ora molto più preciso (e riporta gli ultimi aggiornamenti di Google Trends).

Per esempio se io faccio un confronto tra le keyword AdSense e AdWords in un dato periodo, posso verificare non solo l’andamento delle due, ma anche notare le parole CORRELATE a quelle che ho ricercato (molto utile per capire le parole chiave).

I dati sono sempre normalizzati, e scopro che adsense è ricercato quasi il doppio di adwords.

Non c’è da stupirsi del resto.

Ricerca traffico Siti Web

Ed ecco il tool che potrebbe mandare in pensione Alexa.com.

E’ una nuova funzione di Google Trends. Non appartiene a Google Insight for Search, invece puoi trovarlo cliccando qui (Google Trends per Siti Web).

Di questo non c’è molto da dire: tranne che ti dice in modo visuale la quantità di traffico che ricevono vari siti web, grandi o piccoli che siano!

Per farlo sicuramente è più preciso di qualsiasi concorrente (vedi Alexa.com), visto che non dispone solo dei dati di Google Analytics (che possono essere usati allo scopo), ma addirittura può fare un confronto con le parole chiave ricercate direttamente dal motore e i risultati organici che Google stesso mostra.

Ecco un esempio di confronto tra siti italiani.

Ma non è finita qui!

Lo stesso strumento ti racconta, per ogni sito di cui tu vuoi analizzare il traffico, le ricerche correlate (in termini di parole chiave) di ogni utente che cerca quel sito, e i siti correlati che visita.

Ovviamente questo è uno strumento potentissimo per l’analisi dei concorrenti, visto che funziona anche per siti molto piccoli!

Direi che per oggi è tutto.

Ringrazio come sempre Nicola Fiabane delle numerose segnalazioni che mi ha fatto per poter scrivere questo aggiornamento, e auguro a tutti buone vacanze!

Aggiornamento: Questo articolo è stato segnalato da “Il Giornale”


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***