*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


Infoprodotti e libri: Viene spesso naturale mettere vicine queste due categorie di prodotti informativi.

La realtà italiana di oggi è che l’Infoprodotto per eccellenza (Ebook) costa mediamente 3 o 4 volte il prezzo di un libro.

Quali sono i motivi? C’è una vera differenza di valore (mediamente) tra le proposte nei due formati?

Ovviamente se i contenuti sono identici la risposta è no, ma quasi sempre NON è così.

Ci sono molte ragioni che giustificano un prezzo più alto per un ebook rispetto al libro cartaceo.

Eccone alcune:

  • L’ebook è mediamente più aggiornato. Questo nel mercato degli "how-to" (soprattutto online) è un vantaggio molto importante. Se un libro cartaceo esce nel 2008, probabilmente è stato scritto a metà 2007. Se un ebook esce nel 2008, probabilmente è finito il giorno prima :) In nicchie come l’info marketing questo fa una grande differenza.
  • La vendita viene fatta direttamente "a casa" dell’acquirente (attraverso strategie di direct marketing che costano, anche se sono digitali, e tale costo va coperto).
  • Il volume di vendita di un ebook di successo è mediamente minore di quello di un libro di successo (ciò è dovuto alla giovinezza del mercato italiano), pertanto deve poter dare un maggior margine all’autore per essere produttivo e sostenere le spese con minori vendite.
  • Ogni infoprodotto viene presentato come un "pezzo unico", diversamene dai libri che sono dispersi negli scaffali delle librerie, e viene spesso corredato da elementi atti ad aumentarne il valore reale (i vari bonus).
  • Buona parte del valore dell’infoprodotto "si crea" nel momento in cui si spiega all’acquirente l’utilità che l’infoprodotto avrà per chi acquista, attraverso l’uso di una sales letter. Nei libri cartacei non esiste questa possibilità se non per la "quarta di copertina" (decisamente limitante).

Infine L’ebook è più simile ad un’esperienza interattiva rispetto ad un libro cartaceo. Spesso insieme agli ebook viene venduta consulenza dell’autore, software specifici e report speciali che da soli varrebbero il prezzo di un libro. Pertanto in realtà l’ebook, quando contiene informazioni di qualità correttamente pacchettizzate (purtroppo non accade sempre), è senza dubbio un acquisto più utile e più usabile di quanto non lo sia un libro medio.

Ovviamente ciò varia a seconda del CONTENUTO, che, in fin dei conti, è sempre la cosa più importante.


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***