*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


Nell’ultimo articolo ti ho spiegato i 3 possibili modelli di business nel mercato della consulenza, del coaching e della formazione.

Alla fine ti ho accennato di come, oggi, il problema della concorrenza in questi mercati sia particolarmente sentito.

Per questo molti consulenti marketing e infomarketer si interrogano su come diversificarsi.

La settimana prossima, grazie ad uno speciale accordo che ho concluso con Marco De Veglia, il massimo esperto Italiano di Brand Positioning, ti fornirò una serie di interessanti lezioni gratuite proprio su come differenziarti dai concorrenti sfruttando il tuo brand.

Oggi invece ti parlo di come differenziarsi dai concorrenti in modo “non convenzionale”.

Un metodo basato sui “valori”.

Devi sapere che nel mercato della consulenza/formazione/coaching c’è chi punta a differenziarsi padroneggiando una disciplina specifica.

E’ quello che è successo a me, quando con il lancio di Adwords Vincente mi sono focalizzato sulle esigenze di chi voleva usare il pay per click di Google.

Altri invece si focalizzando puntando a risolvere un problema specifico.

Strategia che ho utilizzato anch’io, con Acquisire Clienti.

Ma fare leva sul padroneggiare una disciplina specifica o saper risolvere bene un certo problema è solo il primo passo nel percorso che ti rende unico e speciale agli occhi dei tuoi clienti.

Il secondo passo importante sono i tuoi valori.

Quando il tuo cliente non solo trae beneficio dalle tue soluzioni, ma anche si riconosce nei valori in cui tu credi, inizia a vederti in modo molto diverso.

Facciamo un esempio specifico per i consulenti marketing. Nel 2007 ho iniziato a scrivere del valore di un marketing basato sui risultati concreti, ed il concetto era abbastanza nuovo perché l’approccio al web marketing come lo conosciamo ora a quel tempo non era ancora diffuso.

Sia io che Nicola abbiamo iniziato a mostrare nei nostri blog le videate delle nostre campagne Adwords, con evidenziati in dettaglio i costi e i risultati concreti ottenuti, in termini di richieste o vendite.

Gli imprenditori e i consulenti che erano stanchi di investire a caso in pubblicità hanno riconosciuto nel marketing basato sui risultati un approccio fresco, interessante e stimolante.

Molti dei clienti che ho acquisito in quegli anni sono miei clienti tuttora: perché il legame non era basato solo sul saper fare qualcosa (“creare campagne Adwords”) ma su un valore di fondo ancora più importante (“investire in web marketing per ottenere risultati concreti e misurabili”).

Prova a chiederti quindi: quali sono i problemi specifici che risolvi meglio di altri?

Ma dopo prova a chiederti anche: quali sono i valori in cui credi e dei quali la tua attività è bandiera?

Quali aneddoti, fatti e casi studio dalla tua attività puoi mostrare ai clienti per comunicare questi valori?

Infatti, il modo più efficace per comunicare i tuoi valori non è enunciarli al cliente, ma mostrarli o raccontarli in atto.

La tua azione concreta è la dimostrazione migliore dei valori in cui credi. E sono questi valori che contribuiscono a renderti speciale, in un modo che forse i tuoi concorrenti non riusciranno mai a capire (ma i tuoi clienti sì!).


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***