*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***


Qualche giorno fa ti ho parlato dell’importanza di avere un “progetto” di business, e di come chi fa il coach /formatore / consulente di professione spesso non riesca a creare un progetto di internet business ben fatto perché è troppo impegnato a studiare la SUA materia (che non è il marketing).

Così si fa “battere” dagli esperti di marketing “mangia nicchie”, che buttano sul mercato prodotti di bassa qualità senza averne alcuna competenza.

Beh, oggi ti mostro due cose.

La prima è strana e apparentemente non c’entra nulla.

Ma quando ho scritto questo articolo, lo stesso giorno, mi è capitata in mano e ho pensato che fosse il segnale che dovevo parlarne.

Brevemente: un giorno uno dei miei figli (non dirò chi è perché mi ha fatto promettere di mantenere segreta la sua identità) ha preso una importante decisione.

Da grande sarebbe diventato l’uomo ragno!

Ma seriamente! Non scherzava.

Io gli ho detto: “Oooooook, se ti impegni ce la farai senz’altro”

E sembrava finita lì.

Qualche giorno dopo però eccolo che torna con questa

uomoragno-blueprint

Giuro solennemente che l’ha fatto lui, tutto da solo e senza che io lo sapessi (come vedi ha ancora qualche problema con l’Italiano, ma il concetto c’è).

Cosa ci insegna questa cosa?

Che non c’è niente da fare: per andare da qualche parte ti serve una MAPPA.

Devi capire cosa fare e cosa NON fare soprattutto.

Lui l’ha capito, e credo che questo sia un buon segnale che in futuro arriverà dove vuole.

Beh, devi sapere che questo episodio ha creato in me una sorta di “amarcord”.

Mi sono ricordato di quando, nel 2007/2008, progettavo “AdWords Vincente (questo accadeva quando il 90% degli attuali “guru italiani” non sapeva nemmeno cosa fosse un info business su Internet).

AdWordsVincente è stato il primo business di vendita corsi, consulenza e coaching “strutturato” che ho creato.

Per diversi anni ha generato un bel profitto senza grosso lavoro da parte di nessuno, poi è stato venduto ad una azienda terza (oggi curo solo, periodicamente, gli aggiornamenti).

Il bello di quel progetto è che è stato molto automatizzato. E che è stato il primo “molto strutturato” (prima c’erano state altre cose, ma mai con quella “chiarezza di intenti”).

Beh, quello che vedi sotto (in piccolo) è uno screenshot del progetto che avevo creato per guidarne la realizzazione

adwordsvincente-blueprint

E’ materiale che ormai ha diversi anni

Ricordo che all’epoca lo mostrai a Marco De Veglia che mi disse “impressionante”.

Qui sotto vedi un estratto ingrandito (poi questo materiale in futuro lo commenterò un giorno, mi sono ripromesso di farlo).

adwordsvincente-blueprint-zoom

Guardandolo oggi, moltissimi punti, soprattutto nell’ingradimento che ti ho mostrato, non sarebbero più validi (come dicevo in questo articolo il mercato è cambiato pesantemente).

Ciononostante oggi quando va bene ti insegnano ancora una struttura come quella mostrata (che ormai sente il peso degli anni), quando va male nemmeno quella.

In ogni caso l’esempio che ti ho mostrato qualcosa di buono ce l’ha ancora: è chiaro e si concentra sulle cose più importanti.

Cose che erano importanti allora, con qualche aggiunta e modifiche minori, sono importanti anche oggi.

Quello che cambia (molto) è il modo di fare le cose.

In uno dei prossimi articoli mi riprometto di mostrarti su cosa conviene che ti concentri quando crei un business su Internet.


*** Nota di servizio questo blog non è più in uso. Il nuovo blog è J.L.Marshall.it ***